Condizioni generali di Vendita


Allo scopo di poter beneficiare delle prestazioni proposte da Retevacanze srl, Vi invitiamo a prendere visione delle presenti condizioni generali di vendita e delle condizioni particolari. Le presenti condizioni generali si applicano all’insieme delle prestazioni proposte. Le prenotazioni e/o la richiesta di prestazioni è riservata al Compratore che abbia preso visione delle presenti condizioni di vendita nella loro integralità, in tempo antecedente alla sua richiesta e che le abbia accettate senza riserva. Pertanto, la richiesta di servizi implica l’intera adesione alle presenti condizioni generali di vendita e l’accettazione senza riserva di tutte le loro disposizioni.

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA
1) PREMESSA

Il Decreto Legislativo n. 206 del 06/09/2005 ha introdotto il “Codice del Consumo”, che ha abrogato, tra gli altri, il D. Lgs. 111/95 (con cui era stata data attuazione alla Direttiva 90/314/ CE), prevedendo nella Parte III, Titolo IV, Capo II (artt. da 82 a 100) una sezione intitolata “Servizi Turistici” che disciplina in maniera organica la normativa relativa alla Compravendita di Pacchetti Turistici. Il Contratto di Compravendita di Pacchetti Turistici tra Retevacanze srl ed il Consumatore è pertanto regolato dal Codice del Consumo e dalle seguenti Condizioni Generali di Contratto.
2) SOGGETTI DEL CONTRATTO DI COMPRAVENDITA DI PACCHETTI TURISTICI
Ai sensi dell’Art. 83 del Codice del Consumo: a) Organizzatore di Viaggio è il soggetto che realizza la combinazione degli elementi di cui all’Art. 84 e si obbliga in nome proprio e verso corrispettivo forfettario a procurare a terzi pacchetti turistici; b) Venditore è il soggetto che vende, o si obbliga a procurare pacchetti turistici realizzati ai sensi dell’Art. 84 verso un corrispettivo forfettario; c) Consumatore di pacchetti turistici è l’acquirente, il cessionario di un pacchetto turistico o qualunque persona anche da nominare, purché soddisfi tutte le condizioni richieste per la fruizione del servizio, per conto della quale il contraente principale si impegna ad acquistare senza remunerazione un pacchetto turistico. Retevacanze può vendere pacchetti turistici direttamente o tramite un venditore.
3) OGGETTO DEL CONTRATTO DI COMPRAVENDITA DI PACCHETTI TURISTICI
Ai sensi dell’Art. 84 del Codice del Consumo, i Pacchetti Turistici hanno ad oggetto i viaggi, le vacanze ed i circuiti tutto compreso, risultanti dalla prefissata combinazione di almeno due degli elementi di seguito indicati, venduti od offerti in vendita ad un prezzo forfettario, e di durata superiore alle ventiquattro ore ovvero comprendente almeno una notte: a) trasporto; b) alloggio; c) servizi turistici non accessori al trasporto o all’alloggio di cui all’Articolo 86, lettere i) ed o), che costituiscano parte significativa del pacchetto turistico. La fatturazione separata degli elementi di uno stesso pacchetto turistico non sottrae Retevacanze o il venditore agli obblighi previsti nel Codice del Consumo.
4) FORMA DEL CONTRATTO DI COMPRAVENDITA DI PACCHETTI TURISTICI
Ai sensi dell’Art. 85 del Codice del Consumo, il Contratto di Vendita di Pacchetti Turistici deve essere redatto in forma scritta, in termini chiari e precisi, ed il Consumatore ha il diritto di ricevere copia del contratto di vendita di pacchetto turistico, sottoscritto o timbrato dall’organizzatore o venditore, che è documento indispensabile per accedere eventualmente al Fondo di Garanzia di cui all’art. 100 del Codice del Consumo.
5) PRENOTAZIONI
La domanda di prenotazione dovrà essere redatta su apposito modulo contrattuale, se del caso elettronico, compilato in ogni sua parte e sottoscritta dal Consumatore, che ne riceverà copia. L’accettazione delle prenotazioni si intende perfezionata, con conseguente conclusione del contratto, solo nel momento in cui l’organizzazione invierà relativa conferma, anche a mezzo sistema telematico, al Consumatore presso l’agenzia di viaggio venditrice. Le indicazioni relative al Pacchetto Turistico non contenute nei documenti contrattuali, negli opuscoli ovvero in altri mezzi di comunicazione scritta, saranno fornite da Retevacanze in regolare adempimento degli obblighi previsti a proprio carico dal Codice del Consumo in tempo utile prima dell’inizio del viaggio.
6) REGIME DI RESPONSABILITÀ
Ai sensi dell’Art. 93 del Codice del Consumo Retevacanze e il venditore rispondono dei danni arrecati al Consumatore a motivo dell’inadempimento totale o parziale delle prestazioni contrattualmente dovute, a meno che l’evento è stato determinato da impossibilità della prestazione derivante da causa a loro non imputabile. Retevacanze o il venditore che si avvale di altri prestatori di servizi è comunque tenuto a risarcire il danno sofferto dal consumatore, salvo il diritto di rivalersi nei loro confronti.
7) RESPONSABILITÀ PER DANNI ALLA PERSONA
Il risarcimento dei danni alla persona occorsi al Consumatore, a seguito del mancato o inesatto adempimento alle obbligazioni assunte con il Contratto di Viaggio, così come previsto dal disposto dell’Art. 94 del Codice del Consumo, non potrà mai eccedere i limiti previsti dalle Convenzioni Internazionali, e, nella fattispecie, dalla Convenzione di Varsavia del 12/10/1929, sul Trasporto Aereo Internazionale, resa esecutiva con Legge 19/05/1932 n. 841, dalla Convenzione di Berna del 25/02/1961 sul Trasporto Ferroviario, resa esecutiva con Legge 2/03/1963 n. 806, e dalla Convenzione di Bruxelles (CCV), del 23/04/1970, resa esecutiva con Legge 27/12/1977 n. 1084, per ogni altra ipotesi di responsabilità di Retevacanze e del venditore, così come recepite nell’ordinamento ovvero nei limiti stabiliti dalle ulteriori convenzioni, rese esecutive nell’ordinamento italiano, alle quali aderiscono i Paesi dell’Unione europea ovvero la stessa Unione europea.
8) RESPONSABILITÀ PER DANNI DIVERSI DA QUELLI ALLA PERSONA.
Per patto espresso si dà atto che, come previsto dal disposto dell’Art. 95 del Codice del Consumo, Retevacanze potrebbe convenire e concordare per iscritto con il Consumatore eventuali limitazioni al risarcimento dei danni diversi dal danno alla persona, occorsi a seguito del mancato o inesatto adempimento alle obbligazioni assunte con il contratto di viaggio. Tali limitazioni non potranno in alcun caso essere, a pena di nullità, inferiori a quanto previsto dal disposto dell’Art. 13 della Convenzione di Bruxelles (CCV). Resta inteso che, in mancanza di specifiche pattuizioni in tal senso, il risarcimento dei danni diversi dal danno alla persona sarà ammesso nei limiti del disposto di cui all’Art. 13 della Convenzione di Bruxelles (CCV), e dagli articoli dal 1783 al 1786 del codice civile. Il diritto al risarcimento del danno si prescrive in un anno dal rientro del viaggiatore nel luogo di partenza.
9) ESONERO DI RESPONSABILITÀ PER I DANNI ALLA PERSONA E PER I DANNI DIVERSI
In conformità con il disposto di cui all’Art. 96 del Codice del Consumo Retevacanze ed il venditore non potranno in nessun caso essere ritenuti responsabili per eventuali danni alla persona e per danni diversi, occorsi al Consumatore a seguito del mancato e/o inesatto adempimento delle obbligazioni assunte con il Contratto di Compravendita di Pacchetto Turistico, quando questi fatti siano ricollegabili: (I) al comportamento del Consumatore, o (II) a fatti imprevedibili ed inevitabili addebitabili a terzi, o (III) a fatti riconducibili ad eventi fortuiti, o (IV) a fatti riconducibili a cause di forza maggiore, o infine (V) a circostanze che Retevacanze, secondo la diligenza professionale, non avrebbe potuto ragionevolmente prevedere. Retevacanze o il venditore apprestano con sollecitudine ogni rimedio utile al soccorso del consumatore al fine di consentirgli la prosecuzione del viaggio, salvo in ogni caso il diritto al risarcimento del danno nel caso in cui l’inesatto adempimento del contratto sia a questo imputabile.
10) ASSICURAZIONI
In applicazione dell’Art. 99 del Codice del Consumo, Retevacanze è coperta da polizza assicurativa n. 116088 con la compagnia MONDIAL ASSISTANCE ITALIA S.p.A. per la responsabilità civile di cui ai precedenti Artt. 6, 7 e 8.
11) FONDO DI GARANZIA PER IL CONSUMATORE
Ai sensi dell’Art. 100 del Codice del Consumo è istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri un fondo nazionale di garanzia, per consentire, in caso di insolvenza o di fallimento del venditore o di Retevacanze, il rimborso del prezzo versato ed il rimpatrio del consumatore nel caso di viaggi all’estero, e per fornire un’immediata disponibilità economica in caso di rientro forzato di turisti da Paesi extracomunitari in occasione di emergenze, imputabili o meno al comportamento di Retevacanze. Il fondo è alimentato annualmente da una quota pari al due per cento dell’ammontare del premio delle polizze di assicurazione obbligatoria di cui all’articolo 99, che è versata all’entrata del bilancio dello Stato per essere riassegnata, con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze, a tale fondo. Il fondo potrà avvalersi del diritto di rivalsa nei confronti del soggetto inadempiente. Le modalità di gestione e di funzionamento del fondo sono determinate con decreto del Presidebte del Consiglio dei Ministri, di concerto con il Ministro dello Sviluppo Economico e con il Ministro dell’economia e delle finanze.
ADDENDUM CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI SINGOLI SERVIZI TURISTICI
A) DISPOSIZIONI NORMATIVE
I contratti aventi ad oggetto l’offerta del solo servizio di trasporto, di soggiorno, ovvero di qualunque altro separato servizio turistico, non potendosi configurare come fattispecie negoziale di organizzazione di viaggio ovvero di pacchetto turistico, sono disciplinati dalle seguenti disposizioni della L. 1084 del 27/12/1977 (di ratifica ed esecuzione della Convenzione Internazionale relativa al Contratto di Viaggio -CCV- firmata a Bruxelles il 23/04/1970): art. 1, n. 3 e n. 6; artt. da 17 a 23; da art. 24 a 31, per quanto concerne le previsioni diverse da quelle relative al contratto di organizzazione nonché dalle altre pattuizioni specificamente riferite alla vendita del singolo servizio oggetto di contratto.
B) CONDIZIONI DI CONTRATTO
A tali contratti sono altresì applicabili le clausole delle condizioni generali di contratto di vendita di pacchetti turistici. L’applicazione di dette clausole non determina assolutamente la configurazione dei relativi contratti come fattispecie di pacchetto turistico. La terminologia delle citate clausole relativa al contratto di pacchetto turistico (Retevacanze, viaggio, ecc.) va pertanto intesa con riferimento alle corrispondenti figure del contratto di vendita dei singoli servizi turistici (venditore, soggiorno ecc.). Comunicazione obbligatoria ai sensi dell’art. 16 della L. 269/98 - La legge italiana punisce con la pena della reclusione i reati inerenti alla prostituzione e alla pornografia minorile, anche se gli stessi sono commessi all’estero. TUTELA DELLA PRIVACY Ai sensi del Decreto Legislativo del 30/06/2003 n. 196 - Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali, si rende noto che il trattamento dei dati personali relativi ad ogni Partecipante al Viaggio, sarà utilizzato per finalità di marketing diretto, improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e, comunque, in conformità con quanto previsto dalle vigenti normative in materia. Ai sensi del disposto di cui all’art. 4 del .LGS 196/2003, il trattamento dei dati, effettuato sia con il supporto cartaceo, sia con i mezzi informatici, consisterà nella raccolta, nella registrazione, nell’organizzazione, nella conservazione, nella consultazione, nell’elaborazione, nella modificazione, nella selezione, nell’estrazione, nel raffronto, nell’utilizzo, nell’interconnessione, nel blocco, nella comunicazione, nella diffusione, nella cancellazione e nella distribuzione dei dati ed anche nell’insieme di due o più di tali operazioni. I dati trasmessi sono necessari per la realizzazione del soggiorno di ogni Partecipante al Viaggio, per rendere operativa la copertura assicurativa per l’invio al domicilio dei Partecipanti al Viaggio del materiale relativo ai programmi ed alle iniziative. Si precisa, infine, che ad ogni Partecipante al Viaggio saranno garantiti gratuitamente i diritti di cui all’articolo 7 del D.LGS 196/2003 ed in particolare l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati o la cancellazione degli stessi, inviando la relativa richiesta a Retevacanze srl Via Messina 7/D - CAP 90141 PALERMO (italy).